Menu
Altromercato

Azioni immediate per la tua Pasqua sostenibile

foto1

Acquisti compulsivi, imballi usa e getta, cioccolato di cui non sappiamo niente e che ne ha viste di tutti colori. Non nascondiamoci: la Pasqua è una festività che ha un grande impatto ambientale e sociale nel mondo. 

Ma c’è un altro modo per vivere la Pasqua in un modo più rispettoso per il pianeta e per le persone? La risposta è sì. 

Qui ti vogliamo dare 2 consigli per agire subito attraverso le tue scelte e passare una Pasqua sostenibile e senza brutte sorprese.

Per una Pasqua sostenibile, scegli un cioccolato sostenibile

foto2

Pasqua sempre più spesso significa uova di cioccolato. 

La filiera del cacao, però, non è così buona come puoi pensare. Dietro a un uovo può esserci disparità di genere, lavoro minorile e speculazione nei confronti dei piccoli produttori.

Prima di acquistare un uovo qualsiasi, quindi, pensa alle conseguenze delle tue scelte.

Un uovo di cioccolato deve essere realizzato con un cacao libero dallo sfruttamento, che garantisca non solo la bontà per te che lo scegli ma anche i diritti per chi coltiva le materie prime con cui viene realizzato e per le terre d’origine

Per una Pasqua sostenibile per tutti, perciò, è di fondamentale importanza conoscere come viene realizzato l’uovo di cioccolato che si porta in tavola e sceglierne uno che sia creato in modo responsabile

Ad esempio, sai che c’è un uovo che fa crescere il futuro?

Se vuoi una Pasqua sostenibile, non scartare la carta.

foto3

Scartata la carta, la nostra attenzione va tutta all’uovo o alla colomba pronti da mangiare. 

E l’imballo?

Una Pasqua sostenibile deve tenere conto anche di questo aspetto. 

Evita uova di cioccolato e colombe con imballi usa e getta e scegli quelle realizzate con confezioni riutilizzabili in modo creativo. 

Trasformerai così un potenziale scarto in un oggetto di valore, dandogli una lunga e nuova vita.

Una Pasqua sostenibile non solo è possibile, ma esiste già.