Menu

Altromercato con Baladin

Una birra buona è una buona birra
Contaminazione di gusti e storie

Il progetto

Due nuove birre, vive e artigianali, che nascono da un percorso di conoscenza che ha origini lontane, ma che si è sviluppato nel corso di quest’ultimo anno. Dalla collaborazione tra il Birrificio Baladin e Altromercato, è nato un progetto capace di comunicare e valorizzare, attraverso l’universo delle birre, due temi principali: tutto il buono dell’Italia e i sapori del Sud del Mondo.

Fair Cinnamon

Fair Cinnamon

Caratteristiche: È una birra viva, non pastorizzata e dal colore ambrato. Al naso si viene subito avvolti dalle delicate note della cannella, che si perdono nell’abbraccio dei toni caramellati dei malti. In sottofondo, appena percepibili, lontani sentori erbacei e di altre spezie. Al palato sale subito in cattedra, se pur con grande delicatezza, la cannella, completata dal rincorrersi di gusti quali biscotto, miele, mela cotta fino a perdersi in un finale flebile di arancia.

Note tecniche: 330 ml - grado alcolico 7% - stile: Belgian red ale.

Abbinamenti: Ottima con salumi, carne e formaggi stagionati.

Baladin Fair Cinnamon vuole raccontare il mondo attraverso una spezia che la caratterizza: la cannella. Altromercato ha selezionato, per la ricetta, la cannella prodotta dal progetto “Podie” che proviene dalla patria delle spezie, lo Sri Lanka, e viene coltivata in modo artigianale da donne che attraverso questa attività hanno un’opportunità lavorativa e di emancipazione sociale. Inoltre, lo zucchero di canna grezzo impiegato in produzione, proviene sempre da filiera controllata Altomercato e nello specifico dal Paraguay dalla cooperativa Manduvirà che crea una speranza di indipendenza ai campesinos descrivendosi così: “appartenere a una cooperativa che permette ai contadini di avere un sogno, di lavorare per un obiettivo”.

Baladin Birra Fair Cinnamon

LA MATERIA PRIMA:

LA CANNELLA

"E ora la cannella, un osso scuro e cavo: te lo infilo non vista nel turbante un attimo prima che tu esca. La cannella capace di procurare amici, la cannella bruna e calda quanto la pelle, per aiutarti a trovare qualcuno che ti prenda per mano e che corra ridendo con te".
Chitra Banerrjee Divakaruni, autrice del bellissimo romanzo La maga delle spezie, ci regala parole d'oro sulla cannella.
È simbolo di amicizia e di legame profondo.
Ci protegge, soprattutto durante la stagione fredda, e si prende cura di noi.
Il suo aroma è delicato e pungente allo stesso tempo, impreziosendo pietanze, bevande e dessert. Si tratta della corteccia di due specie di piante analoghe, la più importante delle quali, originaria dello Sri Lanka e dell'India meridionale, è coltivata in molti paesi tropicali e a volte anche in alcune zone a clima temperato. È alta una decina di metri, ha foglie coriacee e fiori piccoli riuniti in pannocchie. La spezia, dal caratteristico colore rossiccio pallido, si ottiene dalla corteccia essiccata dei fusti o dei giovani rami. Queste piccole cannucce vengono poi infilate l'una dentro l'altra come carta arrotolata.
L'aroma caratteristico è dato da un olio essenziale dall'odore penetrante e dal sapore dolciastro. In commercio esiste anche la polvere di cannella (detta Cinnamomo), più soggetta a sofisticazioni, ma più comoda per l'uso.

AROMI DI GIUSTIZIA
La cannella contenuta nella Fair Cinnamon viene raccolta, essiccata e confezionata a mano in Sri Lanka. Qui è nata nel 1974 Podie, organizzazione che lavora con 1500 famiglie di piccoli produttori di spezie sottraendoli dallo sfruttamento degli intermediari. Particolare attenzione, inoltre, viene data alle donne contadine, che grazie al lavoro possono svolgere una vita dignitosa e d’emancipazione.

Baladin produttore Podie
Nazionale Revolution - Bio

La nazionale Revolution - bio

Caratteristiche: È una birra viva, non pastorizzata e rifermentata in bottiglia. Chiara, dorata e limpida grazie alla lunga maturazione a freddo. La sua schiuma bianca ed evanescente si apre fino a offrire al naso delicate note di cereali coltivati al sole dell’Italia oltre che sentori erbacei e di fiori di campo. Al palato la “maltosità” dei cereali nostrani si presenta immediata, per amalgamarsi subito a piccole note mielate e a sfumature erbacee e citriche, che portano la mente a viaggiare da nord a sud lungo la nostra bella penisola.

Note tecniche: 330 ml - grado alcolico 6,5% - stile: Italian ale.

Abbinamenti: Fresca e dissetante, risulta facile da abbinare con i piatti della cucina italiana.

È la prima birra 100% italiana biologica. Utilizza tutte materie prime provenienti dal territorio nazionale e anche da filiere equosolidali. Acqua delle Alpi Marittime, malto d’orzo, luppolo, coriandolo biologici e italiani e gli agrumi, forniti da Altromercato (bergamotto e scorza di arancia dolce), biologici ed equosolidali provenienti dalla Calabria e coltivati da GOEL Bio. Il 2018 per questa collaborazione è l’anno di partenza di un progetto ambizioso da cui il nome virgolettato. Si stanno infatti preparando i terreni in Puglia, dalle filiere caporalato free Altromercato, che utilizzeranno le sementi selezionate dagli agronomi Baladin per coltivare l’orzo distico primaverile che verrà impiegato nella ricetta. Territori in cui Altromercato è già attiva sostenendo piccoli produttori della filiera del pomodoro “Tomato Revolution” che operano su beni confiscati alla mafia e in aree a rischio di sfruttamento della manodopera e  aiutandoli a garantire il rispetto dei diritti del lavoro ed un compenso equo.

Baladin Birra Nazionale

LA MATERIA PRIMA:

IL BERGAMOTTO

Frutto dalle straordinarie virtù benefiche, il bergamotto è l’”oro verde” della Calabria, conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo. È proprio in un piccolo fazzoletto di terra nel cuore della Locride, che si estende da Villa San Giovanni, sullo Stretto di Messina, a Siderno, che si concentra il 90% della produzione mondiale di questo agrume pregiato.
La coltivazione di questo frutto sul litorale di Reggio Calabria risale già al Settecento ma l’origine del frutto resta ignota: non è stato trovato allo stato spontaneo e si ritiene sia una forma ibrida nata in coltura. Secondo alcune teroie, proverrebbe dalla Cina, dalla Grecia o addirittura da Pergamo (l’antica città di Troia), mentre altri lo collocano nella città spagnola di Berga, dove sarebbe stato importato da Cristoforo Colombo di ritorno dalle Canarie.

AGRUMI LIBERI DALLO SFRUTTAMENTO
Un agrume autoctono, testimone di rispetto per la biodiversità locale e protagonista del riscatto di uno dei territori del nostro Paese più in difficoltà e a rischio sfruttamento: il bergamotto di GOEL Bio, nasce per sostenere le aziende agricole vittime dei soprusi della ‘ndrangheta attraverso un progetto di filiera etica e trasparente, che valorizza il lavoro e le produzioni delle migliori varietà di agrumi calabresi.

Baladin Produttore Goel Bio