Menu

"Bagnett" rosso piemontese

bagnett

“Bagnett” rosso piemontese

Categoria: Salse
Occasione: Aperitivo, Brunch, In piedi, Picnic
Bevande abbinate:
Difficoltà: 20
Tempo di cottura: 0
Tempo di preparazione: circa 1 ora
Stagione: Autunno, Inverno, Primavera, Estate
Autore: Fair Food Blogger Betulla

Ingredienti:

Dosi per: 4

Passata di pomodoro bio Solidale Italiano Altromercato

530g

Carote

100g

Cipolla

100g

Sedano

100g

Aceto di vino rosso

1 cucchiaio

Zucchero di canna bio Picaflor Altromercato

1 cucchiaio

Aglio

3 spicchi

Alloro

2 foglie

Garofano interi Altromercato

2 chiodi

Olio extra vergine d'oliva

q.b.

Peperoncino rosso macinato

q.b.

Sale

q.b.

QUESTO INTINGOLO MOLTO GUSTOSO E VERSATILE, SI ACCOMPAGNA CON IL PINZIMONIO DI VERDURE, CON LE PATATE BOLLITE ED È BUONISSIMO ANCHE PER UN'ORIGINALE BRUSCHETTA. PER I PIÙ TRADIZIONALI, E NON VEGETARIANI, PUÒ ESSERE UTILIZZATO COME SALSA ASSIEME AD UN PIATTO DI BOLLITO MISTO.

Fasi e preparazione:

  1. Su di un tagliere trita molto finemente sedano, carota e cipolla. Scalda due cucchiai di olio in un tegame, con i tre spicchi di aglio pelati, fai soffriggere rapidamente le verdure, poi aggiungi la passata di pomodoro e gli aromi (alloro, chiodi di garofano, noce moscata e peperoncino).
  2. Porta a bollore vivace, unisci lo zucchero e il cucchiaio di aceto rosso, e poi mescola bene.
  3. Abbassa la fiamma, e fai cuocere a fuoco dolcissimo per circa un'oretta (mescola di tanto in tanto).  Durante la cottura tieni a disposizione un mestolino di brodo vegetale in modo che, se necessario, si possa “allungare” un poco la passata di pomodoro.
  4. Il bagnett sarà pronto quando si sarà addensato molto e avrà la consistenza di un “concentrato”.
  5. A questo punto rimuovi con pazienza gli aromi (alloro aglio e chiodi di garofano), assaggia ed eventualmente sala.
  6. Servi il bagnett rosso tiepido con un pinzimonio di verdure crude, sulle patate bollite, per accompagnare delle gustose bruschette o con carne bollita. (Si conserva in frigorifero, in un vasetto coperto con un filo d’olio per 2 o 3 giorni circa).

Variante:
Questa è la ricetta originale, ma se volete realizzarla a fine agosto per poi conservarla in vasetti o in bottigliette, potete aggiungervi anche i peperoni.

Il Circolo del Cibo segnala:
Questa ricetta è dedicata al IlCircolodelCibo da Betulla, colta e raffinata Fair Food Blogger, che da buona torinese si è ispirata alle proprie origini piemontesi e descrive così il sapore di questa salsa: "A metà tra il tomato relish inglese e l'amatissimo Ketchup, è un intingolo agrodolce e piccantino".

La Passata di pomodoro bio Solidale Italiano Altromercato è quindi la materia prima "speciale" protagonista di questa ricetta. Le sue caratteristiche sono non solo la qualità, ma anche l'unicità della filiera. Il pomodoro infatti viene coltivato su terreni biologici e sottratti alla mafia, della Cooperativa NCO, Nuova Cooperazione Organizzata a Maiano di Sessa Aurunca (Caserta). Il valore della produzione ha in sè il valore aggiunto della libertà e del rispetto di chi la terra la coltiva.