Menu

"Con quel che resta nell'orto" ricetta di Lisa Casali per "Il sapore di #unaltrovivere"

DSC_0220

“Con quel che resta nell’orto” ricetta di Lisa Casali per “Il sapore di #unaltrovivere”

Categoria: Primi
Occasione: Brunch, In piedi, Quando vuoi
Bevande abbinate: Isolano Catarratto extra lucido - DOC -Bio
Difficoltà: 40
Tempo di cottura: Indicato sulla confezione
Tempo di preparazione: 20 minuti
Stagione: Primavera
Autore: Lisa Casali

Ingredienti:

Dosi per: 2 persone

Orecchiette Bio Solidale Italiano

200 gr.

Gambi mazzo di asparagi

1

Bacelli di fave fresche

500 gr.

Parte verde di cipollotti

2

Coriandolo fresco

q.b.

Zenzero in polvere Altromercato

q.b.

Peperoncino in polvere Altromercato

q.b.

Sale

q.b.

Olio Bio Solidale Italiano

q.b.

Curcuma in polvere Altromercato

q.b.

AVETE MAI ASSAGGIATO QUANTO SONO BUONI I BACCELLI DELLE FAVE? CON QUESTA RICETTA DI LISA CASALI SCOPRIRETE COME IL LORO GUSTO VENGA ESALTATO DALLE NOTE DELLE SPEZIE.

Fasi e preparazione:

  1. Pela i gambi degli asparagi, quindi affettali a fette sottili a mano o con una mandolina.
  2. Trita la parte verde dei cipollotti. Togli picciolo e filamento di chiusura ai baccelli di fava. Tagliali a losanghe.
  3. Porta ad ebollizione una pentola d’acqua, cuoci per 5 minuti i baccelli, scolali, quindi sala e cuoci la pasta nella stessa acqua di cottura.
  4. In una padella fai appassire la parte verde del cipollotto e 2 cucchiai di olio. Unisci i baccelli e i gambi di asparagi e fai saltare a fiamma alta.
  5. Condisci con peperoncino, zenzero e curcuma in polvere e regola di sale.
  6. Scola le orecchiette al dente e fai saltare in padella. Suddividi nei piatti da portata, completa con un filo d’olio e zenzero in polvere.

Il CircolodelCibo segnala:

Lisa Casali, founder del blog Ecocucina.org, ci delizia con un'altra creativa ricetta dedicata ai sapori dell'orto. In questo piatto nulla va sprecato: si utilizzano i baccelli delle fave, i gambi degli asparagi, che si sposano con la Pasta Solidale Italiano Altromercato della Cooperativa Gino Girolomoni, ottenuta secondo i criteri dell'agricoltura sostenibile e tipico simbolo del made in Italy. Perchè il piatto sia davvero #unaltrovivere possiamo unire a piacere le saporite spezie dello Sri Lanka.