Menu

Cursetìn delle valli occitane con fonduta alle spezie dello Sri Lanka

cursetin

Cursetìn delle valli occitane con fonduta alle spezie dello Sri Lanka

Categoria: Primi
Occasione: Quando vuoi
Bevande abbinate: Per vicinanza ed assonanza, un dolcetto prodotto in una delle 7 DOC del Piemonte
Difficoltà: 60
Tempo di cottura: 45 minuti
Tempo di preparazione: 45 minuti
Stagione: Autunno, Inverno
Autore: Betulla

Ingredienti:

Dosi per: 4

Farina di grano tenero 00

400g

Acqua tiepida

360ml

Farina integrale di segale

100g

Toma fresca d'alpeggio (o Robiola)

100g

Burro

40g

Latte fresco intero

20cl

Curcuma

8g

Lievito di birra disidratato

8g

Salvia fresca

8 foglie

Pepe nero macinato

4 g

Sale fino integrale

4g

Miele di montagna

1 cucchiaino

DONNE DELLE VALLI OCCITANE DEL PIEMONTE. RICORDI E SAPORI. CURSETÌN NEL PIATTO. ED ECCO L'INCONTRO CON LE DONNE PREPARATRICI DI SPEZIE DELLO SRI LANKA.

Fasi e preparazione:

Sciogliere il cucchiaino di miele in 100 ml di acqua tiepida. Aggiungere il lievito e mescolare con un cucchiaio di legno. Fare riposare fino a che la superficie si è ricoperta di schiuma (cioè il lievito si è ri-attivato).

In una ciotola capiente mescolare le due farine setacciate, il sale e il lievito. Mescolare delicatamente. Man mano aggiungere i restanti 270 ml di acqua tiepida. Quando si è formata una prima “palla” di impasto rovesciare l’intero contenuto della ciotola sulla spianatoia e finire di impastare il composto a mano.

Riempire una tazza di latte intero, sciogliervi mezzo cucchiaino di curcuma macinata, e una bella spolverata di pepe nero. Tagliare la toma (o la robiola) a pezzettini, e metterla nella tazza di latte con 3 o 4 foglie di salvia. Lasciare riposare questa infusione per un paio d’ore. Fare riposare l’impasto coperto per circa tre ore in un luogo caldo, al riparo da spifferi o correnti d’aria (a Chianale dicevano di metterlo a lievitare addirittura nel letto, sotto le coperte!).

Trascorse le tre ore impastarlo nuovamente, tagliarlo a pezzi, farne dei bastoncini (tipo grissini sottili) e infarinare. Tagliare i bastoncini a pezzettini, poi con il pollice schiacciare leggermente il centro di ogni quadratino formando degli gnocchetti, i Cursetin appunto. Per 2 persone sono sufficienti circa 3 hg, i Cursetin si possono infarinare bene e tenere in frigorifero per il giorno successivo, o anche cuocere in anticipo e ripassare in padella al momento del consumo.

Cuocete i Cursetin in acqua bollente salata per circa 25 minuti (ci vuole pazienza). Intanto in una padella ampia sciogliere un cucchiaio di burro con qualche foglia di salvia, aggiungervi i dadini di toma scolati dal latte giallo. Scolare i Cursetin con una schiumarola, passarli in padella con il burro e la toma. Servire caldissimi con qualche foglia di salvia.

Il Circolo del Cibo racconta

Questa ricetta è stata creata da Betulla, sensibilissima food blogger che colalbora con IlCircolodelCibo.

Betulla è partita da una ricetta tradizionale delle valli occitane della montagna cuneese e l'ha ripensata aggiungendovi le spezia prodotte in Sri Lanka. Trait d'union le donne, quelle che lavoravano nei campi della Val Varaita e quelle che oggi coltivano e lavorano curcuma e pepe con Podie in Sri Lanka.

Storia, conoscenza, incontri, sapori. Un matrimonio di mondi. Guardando al futuro.