Menu
Altromercato

La cannella: origine, proprietà, uso in cucina e una storia che punge le ingiustizie

La cannella è una spezia dal profumo avvolgente, intenso e che ben si adatta al palato di chi ama le note pungenti. Ma la cannella non è solo questo.
Vogliamo raccontarvi di più su questa spezia così amata. Qui vivrete la cannella a 360°: conoscerete la sua anima dolce e la sua storia amara, scoprirete perché è considerata la “reginadelle spezie e vi consiglieremo come usare la cannella in cucina.

Cannella origine: da medicina a simbolo di oppressione

La cannella in molte parti del mondo è stata apprezzata fin dall’antichità come rimedio curativo. Nel 2.700 a.C. l’imperatore cinese Chen-Long stila il Pen Ts’ao, una tavola di materie medicinali e 15 mila formule in cui sperimentò numerose spezie, tra cui proprio la cannella. La ritroviamo anche nelle preparazioni terapeutiche degli egizi ed è tra le spezie più usate della medicina ayurvedica, filosofia di vita e arte medica indiana millenaria.

La storia della cannella è la storia del mondo: il Rinascimento, sotto il segno delle grandi scoperte, fu l’inizio del grande dominio di alcune potenze che spostarono le loro attenzioni verso l’Oriente e ciò costituì l’inizio di un periodo di dominazione e sfruttamento che trova strascichi tutt’ora nei luoghi dove il meglio delle spezie trova origine.

Cartello

La cannella lega il suo destino inevitabilmente a quello del luogo dove cresce al meglio: lo Sri Lanka.
Prima i portoghesi sottomettono la popolazione locale per i profitti legati al commercio della cannella, poi gli olandesi arrivarono introducendo sistemi coloniali di sfruttamento della popolazione e delle terre, sradicando la coltura del riso in Sri Lanka e avviando monocolture di cannella. Al tentativo di ribellione delle popolazioni locali, rispose ulteriormente il dominio inglese che portò monopolio, scalzò l’economia dei piccoli coltivatori e creò conflitti ancora “caldi” tra la popolazione locale e quella tamil, importata per ragioni di sfruttamento delle piantagioni.

La cannella: cos’è, che proprietà e come usarla in cucina

Vi abbiamo raccontato le sue origini, ora vogliamo parlarvi di questa spezia dalla pianta, della cannella alla cannella in cucina fino alle sue proprietà.

fiori albero cannella

Cos'è la cannella

La cannella è la corteccia di due specie di piante simili della famiglia delle Lauraceae: la Cynnamomum cassia e la Cinnamomum verum o zeylanicum. La prima, originaria della Cina, più grossolana, ha consistenza più dura simile al sughero ed è considerata di minor pregio per il suo aroma più dolciastro e meno raffinato. La seconda, considerata la “cannella regina”, è la cannella dello Sri Lanka e dell'India meridionale. È una pianta alta (può arrivare a una decina di metri), ha foglie dure e minuscoli fiori piccoli riuniti in pannocchie.
La spezia, dal caratteristico colore rossiccio pallido, si ottiene dalla corteccia essiccata dei fusti o dei giovani rami. Queste piccole cannucce vengono infilate l'una dentro l'altra come carta arrotolata.
Il tipico aroma deriva da un olio essenziale dall'odore penetrante e dal sapore dolciastro. In commercio esiste anche la polvere di cannella (detta Cinnamomo), più soggetta a sofisticazioni.

La cannella in cucina

La cannella è una spezia calda e dolce, morbida e fragrante, uno tra gli ingredienti comuni a moltissime cucine del mondo: nella pasticceria mediorientale e marocchina, la cannella in cucina viene accostata spesso a miele e frutta secca, nella cucina messicana rende inconfondibile l’aroma della cioccolata, in India viene usata per impreziosire i curry, mentre nello Sri Lanka i risi dolci.

Le proprietà della cannella

Molteplici sono gli usi della cannella fuori dalla cucina: la medicina ayurvedica consiglia di applicare cannella in polvere su tagli e sbucciature come rimedio antidolorifico. La cannella viene considerata anche un ottimo tonico anti-stress psico-fisico, stimolante delle funzioni digestive e un alleato naturale contro raffreddori e indigestioni.

stecche cannella

La cannella Altromercato

Attraversando da Nord a Sud lo Sri Lanka, nella foresta tropicale si raggiunge il distretto di Kandy, sede dei giardini di spezie, nei quali non è cambiato praticamente nulla in migliaia di anni. Durante la stagione umida intere famiglie si occupano della raccolta dei rami, della rimozione della corteccia esterna, dell’essiccazione e della composizione tramite arrotolamento dei bastoncini (cannelle).
Esistono sul mercato diverse varietà di cannella classificate per qualità, colore e finezza da c1 a c5. La cannella Altromercato è classificata C5, il livello massimo.
La cannella dello Sri Lanka Altromercato viene arrotolata a mano, essiccata naturalmente e macinata in grossi mortai di pietra dalle donne di Podie, realtà che dà loro la possibilità di un prezzo equo per il frutto del loro lavoro e l’opportunità di riscatto in una società che spesso non offre loro nulla se non sfruttamento ed emarginazione.

Podie_Pepe
In lingua cingalese significa “piccolo”. Lavora con 1.500 famiglie di piccoli produttori di spezie e da sempre si impegna per la costruzione di una società all'insegna della pace e della convivenza.
VAI AL PROGETTO

Acquista la nostra cannella

Cannella-macinata
dallo Sri Lanka
Cannella-in-bastoncini
dallo Sri Lanka

Scopri tutte le spezie Altromercato