Menu
Clarabella
Le persone che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo, sono quelle che lo fanno davvero
Passione, lavoro e solidarietà, impegno solidale ed inclusivo, e una cultura del prendersi cura: questi sono alcuni degli "ingredienti" della cooperativa sociale Clarabella che produce un ottimo Franciacorta Satèn Docg, uno spumante di qualità prodotto da uve bianche biologiche attraverso il metodo classico.
Paese: Italia
Fondazione: 2002
Persone coinvolte: una decina di persone per la produzione del Saten e una sessantina nei vari settori della cooperativa
Sito Web
Solidale Italiano

Una vigna che è inclusione sociale

Il territorio della Franciacorta è un angolo verde e tranquillo della Lombardia, dove la montagna si interseca con gli specchi d’acqua e la pianura lascia ampi spazi alle colture. E’ qui, a sud del lago di Iseo, che nel 2002, nasce la cooperativa sociale Clarabella, una realtà che vuole essere solidale ed inclusiva e crea occasioni di lavoro per persone con disabilità psichica e fisica.

Una storia di cambiamento, dignità e libertà

L'esperienza di Clarabella nasce dalla saggezza contadina, in base alla quale tutti sono a loro modo abili, perché le piante e gli animali non discriminano nessuno, e un ambiente agreste sano ha una alto valore terapeutico, l’inserimento nel settore agricolo crea responsabilità e dà dignità alla persona che può aprirsi all'esterno e ritrovare rapporti umani autentici. La cosiddetta “normalità” entra in cascina, e la cascina può aprirsi al territorio.

La mordida delicatezza del Franciacorta Satèn biologico

"Per noi è normale avere rispetto delle vigne, come se ne ha delle persone", dice un responsabile della cooperativa. Nel 2005 ha luogo la prima vendemmia di vino biologico, quando ancora nessuno a Franciacorta parlava di bio. 2.500 bottiglie che oggi sono diventate 80.000, da un ettaro e mezzo si passa a 11 ettari. Un trend in crescita, che testimonia l'alta qualità del Saten Franciacorta, un vino spumante DOCG prodotto soltanto da uve bianche biologiche. Grande attenzione, professionalità e passione vengono messe sia nei lavori manuali nel vigneto che in una sapiente e paziente lavorazione in cantina per trasformare l’alta qualità dell’uva Chardonnay in un ottimo spumante che ha avuto importanti riconoscimenti come il premio Slow Wine 2014 e molti apprezzamenti alla fiera Vinitaly.

Ultime notizie e i suoi prodotti

Ultime Notizie
Come riconoscere un cioccolato pregiato

La nostra mini guida al cioccolato pregiato e a tutte le nostre tavolette Mascao. Diventa un choco-sommellier!

Vino spumante DOCG  Franciacorta Saten - bio

Biologico

Senza Glutine

Vegano

Vino spumante DOCG Franciacorta Saten - bio

Morbida Delicatezza, è questo lo spirito di uno degli spumanti con metodo classico più r ...
 
€ 18,50

La cascina aperta al territorio

Agriturismo etico, fattoria didattica, cantina, ristorante Centottanta (che prende in nome dall'innovativa legge Basaglia), centro congressi e matrimoni solidali sono attività della cooperativa per “gustare il territorio” e contemporaneamente creare un meccanismo di circolarità, tra Cascina e il mondo circostante. L’inserimento lavorativo di persone con disagio psichico ha un alto valore terapeutico, la relazione con i clienti e i turisti in un ambiente accogliente e familiare è fondamentale per infrangere pregiudizi e meccanismi di segregazione. Percorsi didattici affascinanti, un ristorante con piatti sfiziosi e bollicine Franciacorta, alloggi curati e un bellissimo ambiente naturale rendono la Cascina Clarabella un posto dove tutti sono benvenuti. Perché, come dicono loro, “le persone che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo, sono quelle che lo fanno davvero”.