Menu
Craft Aid
le t-shirt controcorrente
Craft Aid è un'organizzazione che impiega soggetti particolarmente deboli in varie attività produttive, rispettando i criteri del commercio equo e solidale.
Paese: Mauritius
Fondazione: 1982
Persone coinvolte: 225
Sito Web

Craft Aid

Craft Aid iniziò la propria attività con la realizzazione di oggetti in carta; nel 1985 ha aggiunto un'unità per il confezionamento dello zucchero (prodotto sull'isola) e negli anni ha differenziato ulteriormente i propri settori, tra i quali spicca il laboratorio di confezioni tessili. Oggi Craft Aid offre opportunità di riabilitazione e inserimento lavorativo rivolte soprattutto ai disabili, ma anche ad altri soggetti in gravi difficoltà quali ad esempio donne che si trovano ad essere l'unica fonte di reddito per la famiglia.

T-shirt controcorrente

Craft Aid confeziona magliette con cotone biologico e equosolidale proveniente dall'India. In questo modo si instaura una filiera interamente equa e solidale: un risultato importante, considerata la difficoltà del commercio equo a competere nel settore dell'abbigliamento casual con i colossi internazionali e i loro processi incentrati solo sul risparmio a qualunque prezzo. La scelta di un settore come le confezioni è motivata proprio dalla presenza sull'isola di molti laboratori che fanno capo a grandi firme della moda, installatesi a Mauritius per trarre vantaggio della favorevole legislazione doganale in vigore.

Occupazione senza discriminazione

All'interno di Craft Aid, i disabili (soprattutto psichici e sordomuti) sono circa il 40% dei lavoratori, tutti con contratti regolari e a tempo pieno. I disabili hanno la precedenza per le posizioni nei laboratori produttivi e sono affiancati dal resto del personale, per creare un ambiente lavorativo dove possano migliorare le capacità professionali e relazionali. Craft Aid non occupa solo disabili, ma conta nel proprio organico anche persone le cui difficoltà di inserimento sociale sono un grave ostacolo nel trovare un'occupazione. Proprio il settore delle magliette permette di occupare in maniera stabile questi soggetti estremamente deboli dal punto di vista professionale. La relazione con il commercio equosolidale è essenziale per Craft Aid: ben il 75% delle vendite sono infatti presso organizzazioni Fair Trade.