Menu
Libera Terra
L’anima di Libera
Nata il 25 marzo 1995 con l'intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia. Attualmente Libera è un coordinamento di oltre 1600 associazioni, gruppi, scuole e realtà di base.
Paese: Italia
Fondazione: 1995
Sito Web
Solidale Italiano

L’anima di Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie

Nata il 25 marzo 1995 con l'intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia. Attualmente Libera è un coordinamento di oltre 1600 associazioni, gruppi, scuole, realtà di base, territorialmente impegnate per costruire sinergie politico-culturali e organizzative capaci di diffondere la cultura della legalità. La legge sull'uso sociale dei beni confiscati alle mafie, l'educazione alla legalità democratica, l'impegno contro la corruzione, i campi di formazione antimafia, i progetti sul lavoro e lo sviluppo, le attività antiusura sono solo alcuni dei suoi impegni concreti. Libera è riconosciuta come associazione di promozione sociale dal Ministero della Solidarietà Sociale. Nel 2008 è stata inserita dall'Eurispes tra le eccellenze italiane. Nel 2012 è stata inserita dalla rivista The Global Journal nella classifica delle cento migliori Ong del mondo: è l'unica organizzazione italiana di "community empowerment" che figuri in questa lista, la prima dedicata all'universo del no-profit.

Libera Terra Mediterraneo, l’unione fa la forza

Dal 2008 nasce LIBERA TERRA MEDITERRANEO consorzio, ONLUS, che raggruppa cooperative sociali di Libera Terra, unite ad altri operatori che ne hanno sposato la causa e i principi. Obiettivo mettere a fattor comune le attività agricole delle cooperative per affrontare il mercato in maniera unitaria ed efficace. Creare e tutelare aziende agricole stabili e durature, posti di lavoro, tramite una organizzazione articolata e alta professionalità interna, seguendo tutte le fasi della commercializzazione del prodotto, coordinando le attività produttive delle singole cooperative che la compongono e segue direttamente la trasformazione delle materie prime agricole in prodotti finiti, con la costante ricerca della loro massima valorizzazione e del conseguente miglior riconoscimento economico. Punto cardine perseguimento dell’essenza della mission di Libera Terra e del suo fondamentale ruolo sociale di riutilizzo dei beni confiscati.

Ultime notizie e i suoi prodotti

Ultime Notizie
Come riconoscere un cioccolato pregiato

La nostra mini guida al cioccolato pregiato e a tutte le nostre tavolette Mascao. Diventa un choco-sommellier!

Liquore di limoni di Sicilia

Senza Glutine

Vegano

Da terre liberate dalla mafia

Liquore di limoni di Sicilia

Limoncello naturale di Sicilia, da agricoltura biologica. Con zucchero di canna grezzo.
 
€ 11,90
Centopassi Grillo/Catarratto Sicilia DOC superiore - bio

Biologico Uva

Senza Glutine

Vegano

Centopassi Grillo/Catarratto Sicilia DOC superiore - bio

Questo vino DOC è frutto delle migliori uve Grillo e Catarratto siciliane provenienti da ...
 
€ 6,70
Centopassi Nero d'Avola/Perricone Sicilia DOC - bio

Biologico Uva

Senza Glutine

Vegano

Centopassi Nero d'Avola/Perricone Sicilia DOC - bio

Questo vino DOC è frutto delle migliori uve Nero d’Avola e Perricone provenienti da vign ...
 
€ 7,50

Progetti comuni

Da anni la collaborazione tra Libera ed Altromercato avviene in maniera concreta sul territorio, attraverso una rete di relazioni tra Botteghe del mondo ed associazioni locali, attraverso  il sostegno nelle lotte e nel la commercializzazione di molti prodotti, come pasta, vino, legumi, carciofi. Nel 2009 il Consorzio Ctm altromercato ha scelto di creare un’alleanza con l’Associazione Libera che andasse oltre il semplice rapporto commerciale. Vendendo i vini di Libera in Bottega e destinando una parte del prezzo al progetto, ha infatti contribuito alla costituzione di una nuova cooperativa sociale a Catania, a cui assegnare le terre liberate dalla mafia e i beni ad essa confiscati. Questa cooperativa, avviata nel 2010, ha dato opportunità di sviluppo legale nei comuni di Lentini (SR), Ramacca (CT) e Belpasso (CT), attraverso una fattoria sociale per la produzione di agrumi e altri prodotti biologici, rendendo nuovamente produttivi terreni che un tempo erano della mafia e riutilizzandoli in maniera ecosostenibile.
Libera ha partecipato ai primi seminari in cui nasceva il Progetto Solidale Italianocome testimone di una agricoltura e di un approccio sano all’economia, di un atteggiamento fermo e serio ai temi della legalità e dell’ anti mafiosità, che riguardano tutti, divenendo punto di riferimento per l’agire quotidiano per molti attori nel movimento del Commercio Equo e Solidale. In termini di prodotti progetti concreti con doppia anima, Libera ed Altromercato, hanno preso vita come il limoncello con agrumi di Sicilia, che unisce la tipicità della terra di Sicilia, con lo zucchero di canna bio del Paraguay,  frutto della lotta contro i latifondi e le pressioni locali, della cooperativa Manduvirà.  Nel 2012 è nato il primo  prodotto all’interno della gamma Solidale Italiano Altromercato, una semola di grano duro biologico, frutto del lavoro di diverse cooperative che hanno in comune la lotta resistente e l’adesione ai principi di Libera Terra. Tra queste Placido Rizzotto, Lavoro e non solo (Corleone - PA), Pio La Torre (Paceco - TP), Beppe Montana (Belpasso - CT) e di altri agricoltori della Sicilia e della Puglia che sostengono il progetto di Libera.