Scopri i prodotti OASIS
Home » Oasis

Paese:

Fondazione:

Prodotto:

Persone coinvolte:

Valore protetto/impegno:

Thailandia

1992

riso

oltre 550 produttori

tutela della biodiversità

Segni particolari:

Nella coltivazione del riso jasmine, Oasis utilizza il metodo innovativo SRI (System of Rice Intensification), che prevede l’umidificazione del suolo anziché la coltura in immersione, con un risparmio dell’acqua fino al 50%, l’utilizzo di un minor numero di semi e l’aumento della produttività di circa il 30%.

Come nasce

Oasis è nata nel 1992 (allora si chiamava Rice Fund Surin Organic Agricolture Cooperative) con l’idea di aiutare i contadini della provincia di Surin, nel nord est della Thailandia, a vendere il proprio riso a prezzi equi, promuovendo un modello commerciale sostenibile, che tutelasse i contadini, i consumatori e l’ambiente. Inizialmente i contadini erano legati a Green Net, ma successivamente si sono resi autonomi, pur continuando un’ottima collaborazione con la storica organizzazione thailandese. Grazie a un intenso programma formativo, i contadini hanno imparato a coltivare il riso secondo l’agricoltura biologica e non sono più dipendenti dai fertilizzanti chimici, che spesso hanno prezzi per loro insostenibili.

foto di Reismuhle Brunnen

foto di Reismuhle Brunnen

Com’è oggi

Dal 2011 Oasis fa parte del programma “Sustainable Rice Project ‘fair & good’“, promosso dalla Cooperativa svizzera Reismühle Brunnen e altri partner come Helvetas, Fair Farming e Nature Bio Foods. Gli obiettivi del programma sono molteplici, sia ambientali, legati allo sviluppo di metodi di coltivazione biologica, alla salvaguardia della biodiversità e all’utilizzo sostenibile delle risorse ambientali, sia sociali, con l’intento di migliorare la situazione economica delle aree coinvolte e la qualità della vita dei produttori. Il programma si suddivide in tre progetti: Biogas Project, Water Productivity Project e Rice Project. Nell’ambito di questo programma, Oasis ha avuto supporto nell’installazione di pannelli solari, sistemi per la gestione dell’acqua, oltre che formazione per i piccoli gruppi di contadini sulla qualità del riso e sull’agricoltura biologica.

Come lavora

Il progetto di “Riso Jasmine Equo Solidale Sostenibile” nasce per rispettare l’ecosistema e diventa ancora più importante in un’epoca in cui i cambiamenti climatici stanno mettendo a dura prova le coltivazioni e i raccolti in moltissime zone del pianeta. Il progetto pluriennale, svolto in collaborazione con Università, una ONG locale e l’Ong svizzera Helvetia, è incentrato sul riso biologico e il Commercio Equo e Solidale, le tecniche di partecipazione comunitaria, la tutela della biodiversità, gli adattamenti al cambiamento climatico e la gestione dell’acqua. In questa zona arida della Thailandia produttività sostenibile significa soprattutto risparmio dell’acqua e utilizzo di semi e compost nel modo più efficiente possibile. Per raggiungere l’umidità ottimale del chicco (se l’umidità supera il 15% il riso non viene accettato dal mulino) è molto interessante il metodo innovativo SRI (System of Rice Intensification), che prevede l’umidificazione del suolo anziché la coltura in immersione, con un risparmio dell’acqua fino al 50%, l’utilizzo di un minor numero di semi e l’aumento della produttività di circa il 30%.

Per mettere in pratica il metodo SRI occorre destinare una parte di terreno per costruire un bacino per la riserva dell’acqua: questo è insolito per i contadini, soprattutto i più anziani, abituati a coltivare con la pioggia. Si tratta, tuttavia, di un sistema integrato perché il bacino dell’acqua permette, oltre alla coltivazione del riso, anche altre colture e la produzione di ortaggi, con possibilità di vendita sul mercato locale. Il contadino che applica questo metodo correttamente diventa più imprenditore, non soltanto conferitore del riso al mulino della cooperativa. Miss Sonpoi, direttrice della cooperativa, racconta che all’inizio i contadini erano scettici, ma visti i risultati dei loro vicini sempre più contadini si stanno convincendo e i più esperti hanno il compito di assistere i nuovi ad implementare il metodo.

Cosa crea/produce

I contadini di Oasis producono il riso della varietà jasmine. La qualità di riso jasmine di Oasis è particolarmente pregiata, grazie anche al terreno salino che garantisce condizioni ideali per la coltivazione. Il riso viene consegnato al mulino della cooperativa, viene pesato e ne viene controllata l’umidità. Le donne sono state formate per le fasi di pulizia, controllo qualità e confezionamento. 

La farina di riso Thay bio Altromercato è a base di riso jasmine ed è più leggera della farina di frumento e priva di glutine, costituendo un ottimo addensante. Il riso aromatico è presente anche nelle biofrolle e in altri prodotti.

Accanto al mulino Oasis ha costruito anche un piccolo laboratorio per estrarre l’olio di riso, un ingrediente che dà benefici al corpo grazie all’alto contenuto di vitamina E e antiossidanti. Il cosiddetto “olio della salute” ha un’azione lenitiva ed emolliente ed è un componente prezioso della linea Natyr al riso e cocco, nonché di shampoo e balsamo idratanti e delicati.