Oltre alle sue caratteristiche organolettiche e ai benefici, il carciofo ha diverse altre particolarità, legate alla sua provenienza, alle numerose varietà e alle specificità regionali

Ci sono poi dei carciofi, quelli Solidale Italiano Altromercato, che si distinguono dagli altri perché coltivati nel rispetto della terra e della dignità degli agricoltori. Come i carciofi sardi di S’Atra Sardigna, azienda agricola con cui collaboriamo. 

Scopriamoli insieme.

Carciofo: curiosità e varietà di una pianta antica

La pianta del carciofo è originaria del Medio Oriente e veniva usata già ai tempi dell’Antico Egitto sia come alimento sia ad uso fitoterapico. Questa pianta è arrivata in Italia grazie agli etruschi e col tempo il nostro Paese ne è diventato uno dei maggiori coltivatori.

Ci sono diverse varietà di carciofo, distinte per colore, per la presenza di spine e per la stagionalità. In Italia abbiamo tantissime produzioni locali particolari, alcune riconosciute ufficialmente: ci sono, ad esempio, il carciofo romanesco del Lazio IGP, il carciofo di Paestum e quello brindisino, entrambi sempre IGP. Per citare qualche altra tipologia, nel nostro territorio sono famosi anche il carciofo spinoso di Menfi e quello bianco di Pertosa. Esiste poi un particolare carciofo addirittura DOP: è il carciofo spinoso di Sardegna.

Sempre in Sardegna si coltiva anche il carciofo Thema, una varietà tipica della regione. Il carciofo Thema ha foglie esterne carnose e tenere di colore violetto intenso, terminanti con una breve spina. Il suo sapore è delicato, poco amaro, e per questo può essere usato in molte ricette. È ricco di fibre e ha una buona quantità di calcio, magnesio, fosforo e potassio. Come altre tipologie di carciofo, anche il Thema ha pochissime calorie e ha proprietà regolatrici dell’appetito, diuretiche e disintossicanti.

Il carciofo Thema è tra le coltivazioni Solidale Italiano scelte dall’azienda agricola biologica S’Atra Sardigna con cui collaboriamo. 

Carciofo: curiosità e varietà di una pianta antica

La pianta del carciofo è originaria del Medio Oriente e veniva usata già ai tempi dell’Antico Egitto sia come alimento sia ad uso fitoterapico. Questa pianta è arrivata in Italia grazie agli etruschi e col tempo il nostro Paese ne è diventato uno dei maggiori coltivatori.

Ci sono diverse varietà di carciofo, distinte per colore, per la presenza di spine e per la stagionalità. In Italia abbiamo tantissime produzioni locali particolari, alcune riconosciute ufficialmente: ci sono, ad esempio, il carciofo romanesco del Lazio IGP, il carciofo di Paestum e quello brindisino, entrambi sempre IGP. Per citare qualche altra tipologia, nel nostro territorio sono famosi anche il carciofo spinoso di Menfi e quello bianco di Pertosa. Esiste poi un particolare carciofo addirittura DOP: è il carciofo spinoso di Sardegna.

Sempre in Sardegna si coltiva anche il carciofo Thema, una varietà tipica della regione. Il carciofo Thema ha foglie esterne carnose e tenere di colore violetto intenso, terminanti con una breve spina. Il suo sapore è delicato, poco amaro, e per questo può essere usato in molte ricette. È ricco di fibre e ha una buona quantità di calcio, magnesio, fosforo e potassio. Come altre tipologie di carciofo, anche il Thema ha pochissime calorie e ha proprietà regolatrici dell’appetito, diuretiche e disintossicanti.

Il carciofo Thema è tra le coltivazioni Solidale Italiano scelte dall’azienda agricola biologica S’Atra Sardigna con cui collaboriamo. 

Il carciofo sardo Solidale Italiano Altromercato

L’azienda agricola biologica S’Atra Sardigna è nata nel 1982 e nei primi anni contava solo un piccolo appezzamento di terreno. Oggi, dopo 40 anni di attività, l’azienda coinvolge oltre 300 produttori del territorio e coltiva diversi ortaggi, tra i quali proprio il carciofo. 

Il suo nome significa “un’altra Sardegna” e riassume la missione della società cooperativa, impegnata nell’ambito delle energie rinnovabili, del risparmio idrico, della gestione ecologica dei rifiuti e della partecipazione ai momenti decisionali delle politiche del territorio.

Tra i vari prodotti, S’Atra Sardigna coltiva il carciofo Thema secondo i valori di Solidale Italiano Altromercato. L’azienda agricola, infatti, crede fortemente nei principi del commercio equo solidale come guida verso una crescita economica, sociale e culturale per la comunità intera. La creazione di filiere dirette, trasparenti e tracciabili dà garanzia ai consumatori e permette di contrastare ogni forma di sfruttamento sia delle persone che della terra.

S’Atra Sardigna è impegnata a livello sociale grazie alla collaborazione con diverse cooperative sociali e aziende di agricoltura sociale, le quali permettono l’integrazione di attori in condizione di esclusione e marginalità.

Il carciofo sardo Solidale Italiano Altromercato

L’azienda agricola biologica S’Atra Sardigna è nata nel 1982 e nei primi anni contava solo un piccolo appezzamento di terreno. Oggi, dopo 40 anni di attività, l’azienda coinvolge oltre 300 produttori del territorio e coltiva diversi ortaggi, tra i quali proprio il carciofo. 

Il suo nome significa “un’altra Sardegna” e riassume la missione della società cooperativa, impegnata nell’ambito delle energie rinnovabili, del risparmio idrico, della gestione ecologica dei rifiuti e della partecipazione ai momenti decisionali delle politiche del territorio.

Tra i vari prodotti, S’Atra Sardigna coltiva il carciofo Thema secondo i valori di Solidale Italiano Altromercato. L’azienda agricola, infatti, crede fortemente nei principi del commercio equo solidale come guida verso una crescita economica, sociale e culturale per la comunità intera. La creazione di filiere dirette, trasparenti e tracciabili dà garanzia ai consumatori e permette di contrastare ogni forma di sfruttamento sia delle persone che della terra.

S’Atra Sardigna è impegnata a livello sociale grazie alla collaborazione con diverse cooperative sociali e aziende di agricoltura sociale, le quali permettono l’integrazione di attori in condizione di esclusione e marginalità.

Loro hanno scelto, proprio come noi, una coltivazione contraria a chi sfrutta la terra. E tu?

Puoi trovare il carciofo dell’azienda agricola S’Atra Sardigna nei negozi Altromercato di molte città. Qui trovi la lista completa.
Contatta la bottega più vicina a te per sapere se è disponibile. >> Vai allo store locator

Loro hanno scelto, proprio come noi, una coltivazione contraria a chi sfrutta la terra. E tu?

Puoi trovare il carciofo dell’azienda agricola S’Atra Sardigna nei negozi Altromercato di molte città. Qui trovi la lista completa.
Contatta la bottega più vicina a te per sapere se è disponibile. >> Vai allo store locator