1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Testata per la stampa
Contenuto della pagina

Assassinato Dionisio Garete, socio di PFTC nelle Filippine

Nelle Filippine non si fermano i gravissimi atti intimidatori verso PFTC, organizzazione attiva nel Commercio Equo e Solidale e nella tutela dei diritti umani

Dionisio Garete
Dionisio Garete (foto archivio PFTC)

A due mesi e mezzo dall’assassinio di Romeo Robles Capalla, Presidente della organizzazione PFTC - Panay Fair Trade Center, attiva nel Commercio Equo e Solidale di zucchero di canna e banana chips e nella tutela dei diritti umani, e dall’incendio doloso al mulino di lavorazione dello zucchero Mascobado di Kamada, il nostro Partner Produttore PFTC nelle Filippine è stato colpito da un nuovo tragico assassinio. 
Questa volta a pagare con la vita è stato Dionisio Garete, un contadino che coltivava canna da zucchero biologica, membro della Kamada Farmer's Association (Associazione dei contadini di Kamada) che conferisce lo zucchero Mascobado a PFTC. Il brutale assassinio è avvenuto il 28 maggio 2014 intorno alle 10 di mattina, quando Dionisio Garete, che con un trattore stava trasportando al mulino Jabafa le canne da zucchero appena raccolte perché lì venissero lavorate, è stato brutalmente ucciso con diversi colpi da arma da fuoco ed  è morto sul colpo.

 

Giustizia per PFTC e tanto coraggio

contadini di PFTC raccolgono la canna da zucchero
contadini di PFTC raccolgono la canna da zucchero (foto Claudio Brigadoi)

La rete di PFTC, colpita duramente da due omicidi in due mesi, è solo l’ultima vittima in termini di tempo dell’impunità di omicidi nelle Filippine. Molte persone della cooperativa PFTC sono da anni soggetti a persecuzioni giudiziarie ed accuse che rappresentano una continua intimidazione. Nonostante tutto questo, tanta è ancora la forza dell’organizzazione nel perseguire la difesa dei diritti umani e la ricerca di giustizia per tutto quello che è accaduto, una forza che si sente anche dalle parole che sono state inviate da Angel Panganybanl,  Direttore di PFTC:“Vi promettiamo che non saremo intimoriti o indeboliti da questi atti terroristici. Continueremo a impegnarci e a servire il movimento del Commercio Equo e Solidale, a lavorare per il bene delle persone marginalizzate e dei contadini e lavoratori poveri dell’isola di Panay, anche a costo delle nostre vite.”
Altromercato, insieme a tutto il Commercio Equo e Solidale Italiano ed Europeo, ancora una volta condanna fermamente questo ennesimo assassinio ed è vicino e solidale alla famiglia di Dionisio Garete, a PFTC e a tutte le famiglie socie, continuando a sostenerle anche grazie a tante persone e consumatori sensibili che vogliono il loro riscatto, la loro dignità e libertà.

 

Assassinato Romeo Robles Capalla, presidente di PFTC nelle Filippine

Romeo Robles Capalla
Romeo Robles Capalla (fotografato da Rudi Dalvai)

Romeo Robles Capalla, Presidente della organizzazione PFTC, è stato assassinato sabato 15 marzo 2014 sull’Isola di Panay nelle Filippine. Poche ore dopo l’assassinio il mulino di lavorazione dello zucchero di Kamada, della stessa cooperativa, è stato incendiato. Dal luglio 2010 è la centottantesima vittima che allunga la serie di omicidi di persone impegnate nei diritti umani e nella società civile nelle Filippine. Dal luglio 2010 sono più di 180 le vittime nelle Filippine e questo ultimo assassinio allunga la serie di omicidi di persone impegnate nei diritti umani e nella società civile nelle Filippine. La difficoltà ad individuare i chiari responsabili di tali azioni è da collegarsi alla situazione di un paese in cui la democrazia stenta a consolidarsi. Le Filippine sono il terzo paese al mondo con il maggior numero di omicidi di giornalisti (Report Killing The Messanger – News Safety Insitute).

 

Difensori dei diritti umani e giornalisti sono stati a rischio di uccisioni illegali e migliaia di casi di gravi violazioni dei diritti umani sono rimasti irrisolti. Vittime di violazioni dei diritti umani, anche in relazione alla legge marziale, in vigore tra il 1972 e il 1981, hanno continuato a vedersi negare giustizia, verità e riparazione. (Rapporto Amnesty International 2013). 
Altromercato, Agices, insieme a tutto il Commercio Equo e Solidale Italiano ed Europeo, condannano fermamente questo ennesimo assassinio e sono  vicini e solidali con la  famiglia di Romeo,  PFTC e  tutte le loro famiglie. Il 15 aprile, in occasione del mese della scomparsa di Romeo Capalla, le Botteghe Altromercato si sono attivate con le prime iniziative della campagna per la giustizia e verità per le Filippine, Zucchero Amaro. Le attività continueranno ancora più intensamente, perché il bisogno di chiedere verità e giustizia si fa sempre più forte e urgente. 

Leggi anche

29/08/2014 - Justice for Romeo and Justice for Dionisio
Il nostro partner produttore PFTC ha organizzato una International Fact Finding and Solidarity Mission per far pressione sulle autorità locale affinché venga fatta giustizia per Romeo Capalla e Dionisio Garete

 

26/03/2014 - Vogliamo tutti giustizia per Romeo.
L'omelia dell'Arcivescovo, fratello di Romeo Capalla e il messaggio del direttore di PFTC: "Con il vostro pieno sostegno, la nostra determinazione nell’aiutare i poveri contadini e lavoratori di Panay non verrà mai e poi mai indebolita da nessuna forma di intimidazione e persecuzione politica." Leggi l'articolo:

 

19/03/2014 - Il fondatore di Preda ricorda Romeo Capalla.
169 vittime documentate che lottavano per i diritti umani e civili. Padre Shay Cullen ci aiuta a capire il difficile contesto filippino in cui lavorano ogni giorno le organizzazioni di Commercio Equo e Solidale parnter di Altromercato. Leggi l'articolo:

 
 

Per ulteriori informazioni: seguire gli aggiornamenti su questa stessa pagina


Altre persone di PFTC e SPFTC che hanno subito processi o sono scomparse:

 

Ruth Salditos, fondatrice di PFTC, accusata di omicidio e di “rebellion” il 9/5/2013, la fase istruttoria è ancora in corso

 
 

Geradine Labradores, direttrice di SPFTC, accusata di omicidio plurimo e di appartenenza al New People’s Party nel gennaio 2009 e successivamente assolta

 
 
 

Rassegna stampa


 

Link per informazioni generali

Sede operativa Viale Francia, 1/C - 37135 Verona (VR) - Italy Tel. +39.045.8222600 Contattaci
Sede legale Via F. Crispi, 9 - 39100 Bolzano (BZ) - Italy P. IVA 01337600215 Reg. prov. coop. A145619